Come sta Thich Nhat Hanh?

 “Thich Nhat Hanh sta diventando ogni giorno sempre più forte”
       Intervista di Melvin McLeod a Sister Chan Khong  pubblicata il 18 giugno 2018
su www.plumvillage.org
da Bhadravarman

Sr Chan Konh 2018

Sister Chan Khong ci aggiorna sulla salute di Thich Nhat Hanh e sul futuro dei suoi insegnamenti e della sua comunità 

Melvin McLeod: Thich Nhat Hanh, dopo il suo ictus di tre anni fa, ora sta riposando e riprendendosi a Plum Village in Thailandia. Come sta?

Sr. Chan Khong : Non può ancora alzarsi in piedi, ma ogni giorno è sempre più forte. Ha iniziato a dire alcune parole, anche se non molto chiaramente. A volte cantiamo canzoni come “Sono arrivato, sono a casa nel qui e ora” e lui ripete “qui” “ora” e, così via. Piano piano, sta facendo buoni progressi.

Melvin McLeod : Ho avuto l’onore di incontrare Thay quando era in cura a San Francisco. Era su una sedia a rotelle e non parlava, ma era chiaro che era consapevole, presente e impegnato come non mai. Tu eri con lui a San Francisco e mi hai detto quanto era vicino a morire.

Sr. Chan Khong : Thich Nhat Hanh, prima che avesse l’ictus, aveva già avuto seri problemi di salute da molti anni, con i suoi polmoni e il suo sistema digestivo. Quando ebbe l’ictus, i neurologi dissero che non avrebbe vissuto più di un giorno. Penso che sia stato un miracolo che sia sopravvissuto.

Melvin McLeod : Sì. Mi hai detto che credi che le preghiere e le benedizioni delle persone in tutto il mondo – studenti e non studenti, buddisti e persone di altre fedi – abbiano fatto la differenza.

Sr. Chan Khong : Quando era ancora in vita, dopo tre giorni, lo trasferirono nel miglior ospedale neurologico di quella parte della Francia. Poco dopo, la stampa ha erroneamente riferito che Thich Nhat Hanh era morto. Andrea Miller di Lion’s Roar mi ha chiamata e mi ha chiesto se fosse vero. Ho detto “No, il mio Maestro è ancora vivo.”Allora lui mi chiese: “Possiamo annunciare che è ancora vivo?” risposi: “Certo, per favore.” Dopo di ciò, milioni di persone hanno inviato a Thay, dai loro cuori, energia di guarigione e amore. Successivamente, il neurologo scoprì che il liquido nel cervello di Thay si era ridotto di molto. Ha detto: “Non riesco a capire perché sia ​​successo, ma ora posso garantirti che vivrà”.

Melvin McLeod : I suoi insegnamenti hanno donato benefici a milioni di persone in tutto il mondo, e nel corso dei decenni, centinaia di migliaia hanno frequentato di persona, i suoi insegnamenti. Ho avuto la fortuna di partecipare a uno dei suoi ritiri di cinque giorni e i suoi discorsi di Dharma sono stati tra i più potenti e completi che abbia mai sentito. Ora che non sta più insegnando personalmente, i suoi insegnamenti continueranno a raggiungere le persone?

Sr. Chan Khong : All’inizio, dopo l’ictus di Thay, abbiamo pensato che sarebbe stato difficile continuare. Ogni anno organizziamo a Plum Village, in Francia, un ritiro di quattro giorni di pratica e di insegnamenti di Dharma. Quando ancora Thay offriva insegnamenti, arrivavano da milleduecento a milletrecento persone. Ora, lo stesso numero di persone, forse anche di più, viene a Plum Village, ad ascoltare discorsi di Dharma.
                    “Non c’è dubbio che l’impatto di Thay è in crescita.”
Quindi il beneficio degli insegnamenti di Thich Nhat Hanh continuerà in Europa, negli Stati Uniti, in Asia e altrove. Non penso che ci sarà alcun problema con la continuazione degli insegnamenti di Thay. Molte persone vengono perché hanno letto i suoi libri. Fanno del loro meglio per trasformare e vengono per un giorno o una settimana di consapevolezza. Non c’è dubbio che l’impatto di Thay sta crescendo.

Melvin McLeod : Thich Nhat Hanh non ha mai nominato un successore, nemmeno tu come sua discepola più anziana. Qual è il futuro del suo lignaggio e della sua comunità?

Sr. Chan Khong : Anche prima dell’ictus, penso che Thay abbia preparato tutto in anticipo. Non voleva avere un successore per sostituirlo. Ha detto che la visione collettiva del Sangha è molto importante.
Quindi la sua continuazione è il Sangha degli Insegnanti di Dharma, il Sangha dei monaci e delle monache e il Sangha dei praticanti laici. Questa, per noi, è la chiave. A volte, come sorella maggiore, potrei pensare di avere il potere e la visione giusta. Ma non è vero. Abbiamo bisogno della visione profonda collettiva di molti Insegnanti di Dharma. Questo è uno dei sigilli del Dharma di Thich Nhat Hanh. Ha dato la sua eredità all’intero Sangha dei monaci e dei praticanti laici.
(trad. Elisa Zampetti)

(https://www.lionsroar.com/thich-nhat-hanh-getting-stronger-every-day/)


Le commoventi immagini di Thich Nhat Hanh in Thailandia e in Vietnam (ottobre 2017)