Appuntamenti 2020

        Ritiri in camino 2020campana-mini

Cari amici del Sangha italiano, continuiamo a segnalarvi gli eventi o i ritiri in programma nei prossimi mesi augurandoci possano essere un’occasione per conoscere Thich Nhat Hanh e i suoi insegnamenti, una opportunità per approfondire la vostra partica, una occasione d’incontro con altri praticanti.

Quando siamo capaci di amare noi stessi, stiamo già proteggendo e nutrendo la società. Quando siamo capaci di sorridere,
quando siamo
in pace, in quel momento
c’è già un cambiamento nel mondo  [Thich Nhat Hanh]


Carissimi Amici e Amiche in cammino, queste le nuove proposte di cammino consapevole sulla nostra meravigliosa Terra per il 2020 organizzate e condotte da Anita Constantini.
Ritiri in cammino
Un ritiro in cammino è un tempo dedicato a ritrovare stabilità, chiarezza e leggerezza nello spirito di un ritiro di meditazione. Ancorati al momento presente e al respiro camminiamo nutriti dalla bellezza della natura e sostenuti da esercizi che amplificano la percezione. Ci arricchiamo della pratica del gruppo e facciamo l’esperienza dell’essere distinti e al contempo “un solo corpo”.  Con il sostegno dell’Associazione Essere Pace.

 

A piedi liberi: il risveglio inizia dai piedi
I cammini a “piedi liberi” sono viaggi-laboratori dove proprio i piedi sono al centro della nostra attenzione: vogliamo ritornare con i piedi a casa sulla Terra e averne cura. Ognuno potrà scegliere per quanto tempo camminare scalzo o con sandali/scarpe minimaliste (che offrono un’essenziale protezione alla pianta del piede e permettono maggior articolazione e movimento) da alternare a scarponcini da trekking. Valuteremo la natura del terreno e ascolteremo i nostri bisogni con il solo scopo di sentirci liberi e a nostro agio. I cammini a “piedi liberi”, così come Salire la Montagna, Essere la Montagna nelle Dolomiti d’Ampezzo” sono proposti con La Compagnia dei Cammini in ambito di Cammini di Pace.


In breve…

1. Sabato 25 aprile – venerdi 1 maggio
In Etruria, con il tempo della terra: da Sorano al Mare – Ritiro in Cammino
2. Giovedì 21 – domenica 24 maggio
Orsigna a piedi liberi – Cammini di Pace
3. Lunedì 6 luglio – domenica 12 luglio
Salire la Montagna, Essere la Montagna
Dolomiti d’Ampezzo –  Cammini di Pace
4. Sabato 29 agosto – sabato 5 settembre Camminarsi – percorsi sull’isola di Pantelleria Ritiro in Cammino 

 5. Venerdì 11- domenica 13 settembre Lago Santo a piedi liberi  Cammini di Pace
6. Mercoledì 30 settembre – domenica 4 ottobre
Piedi liberi sulle orme di Francesco, da La Verna a Camaldoli  Cammini di Pace
7. Martedì 27 ottobre – domenica 1 novembre (luogo da definire) Ritiro in Cammino


1. Sabato 25 aprile – venerdi 1 maggio
In Etruria, con il tempo della terra: da Sorano al Mare   –  Ritiro in Cammino
Passo dopo passo, respiro dopo respiro, ci avviciniamo al tempo di una terra che porta con sé ancora oggi qualità e valori indispensabili all’uomo, perché nutrono e risanano. Entrando nelle pieghe tufacee del suolo varchiamo una soglia tanto antica quanto reale lontana dal “tempo urbano”, l’aspetto più malato del nostro quotidiano. Dalla cittadina di Sorano, dove ci incontriamo, lungo le vie cave costeggiamo Pitigliano per poi, il giorno seguente addentrarci nella Selva del Lamone: una selva di querce e massi vulcanici ricoperti di muschio tanto affascinante quanto temuta. Siamo al confine tra maremma e tuscia, tra Toscana e Lazio, ora di qua, ora di là. Da Farnese, città dall’animo cordiale, attraversiamo pascoli di pecore in un paesaggio dolce e misterioso. Raggiungiamo i ruderi dell’antica Castro, poi lungo il Fiume Fiora i due eremi scavati nella pietra, sospesi tra terra e cielo. Una traversata boschiva ci porta in un paesaggio collinare che affaccia sulla piana di Capalbio e il mare. Qui possiamo entrare nell’opera simbolica di un’artista contemporanea, il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle, ideato come luogo di meditazione e espressione di amore per la natura, e per l’Italia. Arriviamo al mare, all’Ultima Spiaggia della Toscana, per terminare il nostro percorso insieme con un “bagno” di infinito spazio blu.
Con il sostegno dell’Associazione Essere PacePer ulteriori informazioni vedi PDF allegato


2. Giovedì 21 – domenica 24 maggio
Orsigna a piedi liberi – Cammini di Pace
Un viaggio insolito per riscoprire l’intelligenza dei nostri piedi che Leonardo Da Vinci definisce “un capolavoro di ingegneria e un’opera d’arte”. In questo cammino-laboratorio proprio i piedi sono al centro della nostra attenzione: lasciamo che siano loro a guidarci e a narrarci ciò che “vedono”. Ogni passo è pieno di presenza, tutto diventa più reale, regalandoci una miriade di sensazioni. Sperimentiamo così con stupore come cambia la visione-relazione con il territorio. Il passo diventa più leggero, più gentile verso tutto il corpo. Pian piano scopriamo che il suolo ha il potere di lenire, purificare, guarire. Possiamo poi far tesoro di questa esperienza nella nostra vita quotidiana, ognuno a suo modo, per ritornare con i piedi a casa sulla Terra e averne cura. Così esploriamo i boschi dell’Appennino Tosco-Emiliano intorno ad Orsigna, luoghi cari allo scrittore e viaggiatore Tiziano Terzani che, come racconta in La fine è il mio inizio “in questo abbraccio della natura allo stato puro” era a casa. Con i piedi che vedono, nel silenzio e nella concentrazione, arriviamo “all’albero con gli occhi” : un ciliegio divenuto meta di pellegrinaggio, con il quale Terzani ci ricorda che “Dio è ovunque” e che tutto è vita. Percorriamo antichi sentieri nelle faggete che ci portano sul crinale calvo dell’Uccelliera. Intrecciamo i nostri passi con l’esperienza di Folco Terzani, come suo padre affascinato da questa natura, e che qui ama correre a piedi nudi. La sera torniamo “a casa” per farci coccolare dalla buona cucina casalinga dove il tempo sembra essersi fermato.
Compagnia dei Cammini, in “Cammini di Pace” https://www.cammini.eu/viaggi/orsigna-a-piedi-liberi 


3. Lunedì 6 luglio – domenica 12 luglio
Salire la Montagna, Essere la Montagna Dolomiti d’Ampezzo –  Cammini di Pace
Nel cuore delle Dolomiti ampezzane percorriamo un tratto dell’Alta Via n. 1. È un cammino spettacolare tra le crode coralline, con tappe presso i rifugi alpini di alta quota. Partiamo dal Lago di Braies, per salire nella landa lunare ai piedi della Croda del Becco, porta settentrionale dei Monti Pallidi. Incontrando il popolo delle marmotte raggiungiamo il rifugio Fanes, dove soggiorniamo per due notti, prima della lunga traversata al Lagazuoi. Troviamo qui, scavato ovunque nella roccia, il segno della guerra combattuta. Costeggiando le imponenti Tofane, percorriamo la Val Travenanzes e attraverso il regno incantato delle acque torniamo attraverso i boschi ai piedi della maestosa Croda Rossa. Insieme coltiviamo l’arte di fare passi nuovi sulla Terra: offriamo tutta la nostra attenzione al respiro e al passo, così da sentire la stabilità e solidità della montagna e lasciarci vivificare dalla sua potente energia. Giorno dopo giorno la mente lentamente si acquieta, il corpo si rilassa, purifica, tonifica. Riconosciamo il valore creativo del silenzio che ci aiuta ad essere totalmente presenti alla bellezza che ci circonda e ci nutre. Scopriamo così come troppo spesso le parole alimentano abitudini mentali non salutari, e passo dopo passo il camminare diventa una vera e propria meditazione che ci rigenera e ci dà forza, gioia e serenità.  *Dati i pochi posti letto nei rifugi se sei interessato/a dai la tua adesione entro fine marzo! La partenza del viaggio sarà confermata con un minimo di 10 partecipanti.
Compagnia dei Cammini, in “Cammini di Pace”
https://www.cammini.eu/viaggi/salire-la-montagna-essere-la-montagna-dolomitiampezzane


4. Sabato 29 agosto – sabato 5 settembre
Camminarsi – percorsi sull’isola di Pantelleria
Ritiro in Cammino
Nata dall’incontro tra fuoco e acqua, Pantelleria è una terra forte e generosa. Il suo cuore é un lago caldo, lo Specchio di Venere, e la sua pelle é la nera roccia vulcanica. Immersi in questo paesaggio dal fascino primordiale, faremo del camminare un atto di esplorazione interiore. Camminando in consapevo-lezza, in silenzio e in ascolto, attingiamo alla fonte inesauribile di nutrimento che ci offre la natura, contattando l’intrinseca salute che è dentro di noi. Nello spirito di un ritiro di meditazione la giornata é scandita dalla pratica di consapevolezza: meditazione all’alba, risveglio del corpo, preparazione dei pasti, condivisione della propria esperienza. Avremo tempo per nuotare nel mare cristallino e nelle acque calde termali dello Specchio di Venere, e tempo libero per riposare ritornando a Casa nello spazio di pace, nell’isola in Sè. Con il sostegno dell’Associazione Essere Pace  –  Per ulteriori informazioni vedi PDF allegato. 


5. venerdì 11- domenica 13 settembre
Lago Santo a piedi liberi – Cammini di Pace
In questo fine settimana di avvicinamento al cammino a piedi nudi o con scarpe minimaliste esploriamo i sentieri boschivi e di crinale nelle montagne parmensi intorno al Lago Santo sperimentando il “miracolo” del camminare
sulla terra. Liberi da costrizioni, i nostri piedi si riscoprono delicati ma potenti strumenti percettivi, creazioni evolute e complesse. Ogni passo richiama la nostra piena attenzione: dove posiamo il piede? come ci sentiamo? quali emozioni affiorano? Sperimentiamo con stupore come cambia la
visione-relazione con il territorio. Il passo diventa più leggero, più gentile verso tutto il corpo. I prati ci accolgono nei pressi del Rifugio Lag Dei per un giocoso inizio il venerdì pomeriggio. Sabato saliamo lungo lastroni levigati verso la conca glaciale del Lago Santo. Raggiungiamo le creste rocciose del crinale e la vetta del Monte Marmaglia che affaccia sulla Lunigiana e sul Mar Ligure. Domenica i silenziosi boschi di faggi e abeti ci accompagnano un passo oltre nella ricerca di equilibrio e di radicamento. Compagnia dei Cammini, in “Cammini di Pace”
https://www.camminidipace.it/viaggi/lago-santo-a-piedi-liberi


6. Mercoledì 30 settembre – domenica 4 ottobre
Piedi liberi sulle orme di Francesco, da La Verna a Camaldoli – Cammini di Pace
Entriamo nelle Sacre Foreste Casentinesi, antica dimora di santi ed eremiti, per conoscerne il tappeto umido di foglie di faggio, la roccia scaldata dal sole, l’essenza aromatica di abete bianco. In questo rigenerante “bagno di natura”
scopriamo il potenziale dei nostri piedi: ogni passo è un tempo di ascolto e un seme di amore per la Terra nello spirito di Francesco.
Ci incontriamo mercoledì al Santuario de La Verna dove ci lasceremo ispirare dai passi di Francesco lungo i sentieri del monte Penna. Giovedì ci incamminiamo sul crinale verso le colline della Valle Santa e il giorno dopo raggiungiamo Badia Prataglia. Martedì proseguiamo per il Monastero di Camaldoli. L’ultima tappa del nostro pellegrinaggio ci porta attraverso le abetine centenarie dei Camaldolesi al millenario Eremo dimora di silenzio e preghiera, fondato da San Romualdo. Attenti ad ogni passo, coltiviamo insieme il silenzio che questi luoghi custodiscono da secoli. Sperimentiamo con stupore come cambia la visione-relazione con il territorio, la percezione del corpo e della postura. Il passo diventa più leggero e gentile, più connesso al terreno, più consapevole. Scopriamo che il suolo ha il potere di lenire, purificare, guarire. Ritorniamo con i piedi a casa sulla Terra per averne cura. Abitiamo poi le nostre scarpe con una nuova consapevolezza.
Compagnia dei Cammini, in “Cammini di Pace”
https://www.cammini.eu/viaggi/foreste-casentinesi-la-verna-camaldoli-francesco-piediliberi


Anita Constantini, mamma, scultrice, guida ambientale, innamorata della bellezza della natura e del camminare in consapevolezza. Ha incontrato Thich Nhat Hanh nel 1992, da cui nel 2004 riceve i 14 Addestramenti alla Consapevolezza a Plum Village (Ordine dell’Interessere). Nel 2005 ha ideato e realizzato il primo ritiro in cammino con le sorelle della Comunità monastica di Plum Village.  http:// www.cammini.eu/guide/anita-constantini


Articoli recenti